Filamenti di materia oscura, finalmente!

da | 12 Apr 2024

La materia oscura è una sostanza misteriosa che costituisce la maggior parte della massa dell’Universo,
ma che non si può vedere perché non interagisce con la luce. Gli scienziati pensano che la materia oscura sia distribuita su larga scala come una rete di filamenti sottili e lunghi.

Finora, gli astronomi hanno cercato di studiare questa rete cosmica utilizzando il fenomeno del weak lensing, ovvero sfruttando la deformazione dello spaziotempo causata dalla forte gravità di ammassi e superammassi di galassie. Ma non erano mai riusciti a distinguere direttamente uno di questi filamenti …

Fino ad ora !!!

Un team di ricerca dell’Università di Yonsei ha utilizzato il telescopio giapponese Subaru per cercare dei segni diretti dei filamenti di materia oscura all’interno dell’ammasso della Chioma. Questo ammasso di galassie è stato scelto perché è uno dei più grandi e luminosi del cielo notturno ed è composto principalmente da materia oscura.

Attraverso una solida analisi dei dati, il team di ricerca ha identificato i segmenti terminali dei filamenti invisibili di materia oscura attaccati all’ammasso della Chioma, estesi per milioni di anni luce e chiamati ICF, Intra-Cluster Filaments.

La scoperta fornisce nuove prove osservative per testare le nostre teorie sull’evoluzione cosmica e sulla sua struttura su larga scala.

In conclusione, questa scoperta contribuisce alla comprensione della rete cosmica e del ruolo della materia oscura nella formazione e nella crescita degli ammassi di galassie. È un importante passo avanti nella nostra comprensione dell’Universo e apre nuove possibilità per lo studio delle proprietà della materia oscura.

Qui lo studio pubblicato su Nature (https://arxiv.org/ftp/arxiv/papers/2310/2310.03073.pdf)

LP

Condividi: